mar 22 dic | POLIS

POLIS (the city is no longer)

I biglietti non sono in vendita

Time & Location

22 dic 2020, 20:00 – 22:00
POLIS

About The Event

"I creatori di Babel City non avevano immaginato che il corpo e il cervello non sono progettati per vivere a questa velocità. E che la biologia del corpo ha bisogno di molto tempo, di molte generazioni, per adattarsi a questo nuovo ritmo. Ora hanno anche capito che l’attesa e gli ostacoli per raggiungere un obiettivo danno piacere e soddisfazione. La lentezza, il fatto di viverla, è parte inerente e indispensabile dell’esperienza. La lentezza dà spazio all’immaginazione."

"Babel City" - Polis (the city is no longer, we can leave the theater now) prima scena audio: https://youtu.be/x-qmFmcqjkM

Pubblicazione programmata online per martedì 22 dicembre alle ore 20.

Il primo allestimento teatrale è rimandato alla primavera, ma il 22 dicembre viene presentata una versione "radiofonica" del primo episodio "Babel City": registrato a Milano con Federica Garavaglia e Mauro Milone presso lo spazio Stecca 3.0 ospite di Tempo Riuso, arrangiamento sonoro di Stefano Bernardi, presso Filmwerkstatt Merano. Seguiranno, uno al mese, gli episodi in versione audio di "Panoptic City", "Generic City", "Junk City". Testi di Paul Pourveur. 

Vengono inoltre presentati in video i contributi di studentesse e studenti delle classi 4D, 5B, 5P del liceo Pascoli di Bolzano, "habitat" in dialogo con l'episodio "Generic City", sui temi "memoria" e "futuro" in collaborazione con Flora Sarrubbo, Mariella Cocca, Manuel Canelles. 

Ideazione e cura progetto: Nazario Zambaldi

POLIS (the city is no longer, we can leave the theater now) un progetto che ha attraversato contesti e città: presentazione a Museion e Unibz nel 2017 con richiedenti asilo e studenti, a dicembre 2019 ospite del MACRO a Roma.

Babel City è la città della velocità e dell'iperconnettività in cui "a ciascuno è possibile ogni cosa in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo", ma si perde contatto con il linguaggio del corpo, ai lati di una strada dialogano senza capirsi Lisa e Jacob.

In Panoptic City, la "città centro commerciale" l'architetto muore nei bagni del centro commerciale da lui progettato, i figli si incontrano per leggerne il testamento all'interno dell'architettura progettata dal padre.

In Generic City ogni monumento, tutto ciò che è storico o antico viene eliminato per fare spazio alla iper-modernità, per poi accorgersi di mancare di ricordi e pagare storyteller che mettano in scena il passato; la scena si svolge nell'appartamento di uno di questi storyteller in dialogo con le figlie.

In Junk City... 

Babel City 

Registrazione realizzata a dicembre 2020 a Milano, Stecca 3.0 - Tempo Riuso 

Voci: Federica Garavaglia, Mauro Milone, Nazario Zambaldi 

Arrangiamento sonoro: Stefano Bernardi, Filmwerkstatt Merano 

Video Akt-Zent Berlino: https://vimeo.com/175803962

Video MACRO Roma (intro): https://vimeo.com/396700583

Produzione TEATRO PRATIKO CRATere © 2016-2020

Share This Event

STAY UP TO DATE

 Sign up to get our newsletter...

TEATRO PRATIKO associazione culturale, CENTRO TEATRO, CRAT Centro Ricerca Artistica Teatrale, MACELLO co-working space

©META 2020